BRUCIASOLDI

17 cose da fare subito per aprire un ristorante al mese

0
Posti Disponibili

Martedì 7 giuno 2022 ore 15:00

ISCRIVITI ORA

PREVENDITA

€ 39

Se non riesci
ad aprire un ristorante
al mese è perché:
1. Non trovi le persone giuste e le metti a fare cose che non servono
 
2. Passi troppo tempo nel ristorante (e i tuoi dipendenti guadagnano più di te)
 
3. Sei sempre senza cassa (anche quando fatturi tanto)

Stai mettendo le persone a fare cose che non devono fare 

Non c'è nessuno a vendere davvero

La tecnologia che hai in casa ti sta portando via il tempo invece che semplificare la vita

I clienti ordinerebbero molto ma molto di più se solo tu li ascoltassi!

Gli aggregatori ti portano fatturato ma non ti resta mai cassa

Come riconoscere i colli di bottiglia della tua produzione

Come trasformare i tuoi limiti in un'attrazione irresistibile per i clienti

Quali sono i 17 nuclei Bruciasoldi che ti impediscono di aprire i tuoi prossimi ristoranti

17 azioni da fare subito per recuperare una montagna di soldi che stai spendendo in cosa che non ti servono davvero

Promessa

Cosa vedrai a BRUCIASOLDI

BONUS

1 consulenza gratuita di Digital Marketing con Federico Spinelli

Il libro “Questo non è un imprenditore”

Matteo Pittarello

Fondatore e CEO di Strooka, è un imprenditore della ristorazione dal 2007. Ha creato e sviluppato una delle più note catene di ristoranti di Milano per più di 10 anni. Già consulente di logistica e organizzazione aziendale con il “Toyota Production System” per alcune tra le più grandi aziende in Italia e USA, ha portato nella ristorazione il sistema di ottimizzazione di procedure che sta permettendo a centinaia di imprenditori italiani di moltiplicare i propri ristoranti e accelerare sia la crescita che la profittabilità delle catene.

Tommaso Pittarello

È co-founder di Strooka e da anni si occupa di strategie di marketing per ristoranti e PMI. Dal 2017 cura le campagne promozionali per ristoranti applicando il sistema “Campaign Driven Restaurant” per costruire un database di clienti fidelizzati sempre più coinvolti nella comunicazione dei brand. 

“La ristorazione non ha nulla a che vedere con il cibo”

– Matteo Pittarello